martedì 5 aprile 2011

MEGLIO L'UOVO DOMANI O LA GALLINA DOPODOMANI?

Rimandare. Dilazionare. Posporre. Posticipare. 
Prorogare, rinviare, ritardare.
Procrastinare.
Perché fare domani ciò che posso fare dopodomani?
Procrastinare.
In seguito, in un secondo tempo, successivamente, dopo, più in là.
Poi.
Devo telefonare al medico.
Poi.
Devo preparare la valigia.
Poi.
Devo andare dall'estetista.
Poi.
E non ci stupiamo se una volta al mese perdiamo la salute per una settimana, stracolmi di impegni che avremmo potuto dilazionare nel tempo ma no: poi, poi, poi. 
Ci ritroviamo con chili e chili in meno, quelli persi a causa dello stress (e dell'estetista, ovviamente), e poi siamo lì, pronti a ricominciare.
Dunque, ho deciso che voglio anch'io il mio cantante lirico di fiducia che mi avverta quando sto commettendo un errore:



2 commenti:

  1. Esatto, la mia filosofia di vita.
    Mi vengono in mente anche i versi di Francesco Fillini
    "Sempre in ritardo
    mi copro la bocca
    sul finire dello sbadiglio".

    "Sbagliaaatooooo!". Oltre al cantante lirico, io ti consiglierei anche l'amica che, adorabilmente e nel momento meno opportuno, ti canti "Te l'avevo detto! Te l'avevo detto!".
    Ma forse ce l'hai già...

    RispondiElimina