lunedì 5 dicembre 2011

TORTA CIOCCOLATOSA RICOPERTA DI CIOCCOLATO. E FARCITA CON LA PANNA!

Il mondo è pieno di incertezze ma, se vi fidate di me, c'è una cosa che posso assicurarvi: se siete già di buonumore di prima mattina e mentre cucinate una torta cioccolatosa come questa, la giornata non può che migliorare.
Poiché vi attendono merende, cene, colazioni, the pomeridiani e molto altro a base di suddetta torta cioccolatosa, e la offrirete ai parenti, agli amici e alle coinquiline, ma continuerete a mangiare torta cioccolatosa finché non vi sentirete male al solo sentire l'aggettivo sgrammaticato cioccolatoso (ho appena cercato nel De Mauro, no, non compare ancora nella lista dei lemmi; devo scrivergli una lettera di protesta).
Questa volta non c'è stato bisogno di ammalarmi per avere la scusa per cucinare un dolce, potendo sfruttare la ricorrenza del mio compleanno e premendo sulla necessità di avere qualcosa da offrire agli eventuali ospiti che sarebbero venuti a festeggiare la sottoscritta.
Quindi, lettore mp3 alle orecchie e Florence + The Machine a tutto volume, tenendo il ritmo con il cucchiaio di legno sbattuto sul setaccio, osservando con la coda dell'occhio mia madre che parla nella mia direzione e di cui percepisco appena il labiale: cominciamo!

Ingredienti:
  • 500 gr di farina;
  • 2 bustine di lievito;
  • 1 cucchiaino di bicarbonato;
  • 230 gr di zucchero;
  • 4 cucchiai di cacao amaro;
  • 150 gr circa di cioccolato fondente tagliato a pezzetti;
  • 500 gr di latte;
  • 180 gr di olio di semi;
  • 2 uova;
  • 2 bustine di vanillina;
  • 500 ml di panna da montare;
  • 250 gr di cioccolato fondente per la copertura;

Preparazione:
Fate riscaldare il forno a 180°. Sbattete in una ciotola il latte, l'olio, le uova e la vanillina. In un'altra ciotola setacciate la farina, il lievito, il bicarbonato, lo zucchero, il cacao e aggiungete il cioccolato tagliato a pezzetti.
Versate il composto di liquidi su quello degli ingredienti secchi e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.
Versate l'impasto in una teglia imburrata e infarinata.
Io ho utilizzato una teglia a cerniera apribile dal diametro di circa 22 cm, poiché volevo che la torta risultasse abbastanza alta da farcirla con due strati di panna montata. Ovviamente questa decisione spetta a voi!
Cuocete in forno per un'ora abbondante, ma controllate spesso con uno stuzzicadenti che l'impasto non rimanga crudo al centro; il tempo di cottura dipende anche dall'altezza dell'impasto, e se è necessario potete coprirlo con la carta stagnola in modo che non bruci in superficie.
Quando la torta vi sembra cotta, sfornate e lasciate raffreddare. Nel frattempo montate la panna montata e, se non è già zuccherata, fatelo.
Approfittate di questo momento per cominciare a scogliere il cioccolato a bagnomaria, aggiungendo un filo di latte e qualche cucchiaio di acqua. Quando la glassa risulterà omogenea, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare leggermente.
Tagliate orizzontalmente la torta e farcitela con la panna montata. Ricopritela con la glassa al cioccolato e lasciate riposare.
Grazie al suggerimento della mia mamma, ho potuto constatare che tenuta in frigo questa torta acquista una consistenza perfetta! Vi suggerisco quindi di prepararla con un bel po' di anticipo, se potete.
Il tortone cioccolatoso è pronto!

Immagine torta al cioccolato cioccolatosa farcita con la panna e ricoperta di glassa al cioccolato fondente

4 commenti:

  1. Da dove iniziare? Prima di conoscere questo blog, io e gli attrezzi da cucina eravamo lontani conoscenti. Quanto ai dolci, mi limitavo ad acquistarli e a divorarli!
    Poi ho conosciuto il tuo blog...e da quel giorno tra me e i dolci non ci sono più frontiere: non solo continuo a mangiarli (e come si potrebbe vivere senza?!!), ma riesco (IOOOO!!!) anche a prepararli!
    Ed ecco che la prima settimana ho mosso i primi passi con la torta pistacchio e carote; il week-end dopo la torta cioccolattosa (mmmmm...mamma mia!!) e ieri mi sono buttata sui muffin!
    Oltre a testare che non è affatto impossibile preparare i dolci seguendo i tuoi suggerimenti e le tue ricette, ho scoperto che mi piace, mi rilassa e...mi fa risparmiare davvero un sacco di soldi! (oh, vivendo a MI, necessità fa virtù! Hai idea di quanto costi una minima tortina alla nutella?!)
    Che dire, grazie mille! Bel blog, buone ricette e, come dico sempre a tua sorella, leggere il tuo blog è come avere la Mannino qui accanto! Tutte risate!

    A presto!
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma Simo, che piacere leggere il tuo commento!!! *__*
      Mia sorella mi aveva detto che avevi collaudato qualche ricetta, ma sentirti così entusiasta è tutt'altra cosa!
      In fondo, le ricette di CIRCAQUASI non hanno grosse pretese, nascono come puro momento di condivisione e relax, come se fossimo tutti intorno a un tavolo a impiastricciare ingredienti e cazzeggiare in allegria! E sapere che è proprio grazie a queste ricette che ti sei riappacificata con i fornelli e hai scoperto il magico mondo dei dolci fatti in casa, per me è una soddisfazione unica, credimi!
      A questo punto delego te per coccolare la sorellona a suon di dolci in mia assenza e spero di aggiungere al più presto altre ricette di tuo gradimento! (anzi, a questo punto se hai anche qualche richiesta, chiedi pure!) :)
      Un abbraccio,
      Manu

      Elimina
  2. Risposte
    1. mi raccomando, poi voglio sapere com'è andata! :)

      Elimina