venerdì 3 agosto 2012

DIALOGHI CHE MAI AVVERRANNO #1

- Questo è il posto più confortevole del mondo.
- Quale?
Questo. Adesso. Sul mio letto mentre il tuo battito si propaga nelle mie palpebre poggiate sul tuo petto che accoglie il mio volto. 
La ridondanza di MIO e TUO: metafora sintattica di un mondo perfetto, un unico suono per una parola nuova, il cui significato è: NOI.
Ma mi sento schifosamente romantica e non avrei mai il coraggio di dirti tutto questo guardando nei tuoi occhi che guardano i miei.
- Quindi? Che posto?
- Non te lo dico.
- Tanto l'ho capito.
- Certo che l'hai capito. L'ho pensato fortissimo... 


Nessun commento:

Posta un commento