lunedì 21 gennaio 2013

CROSTATA RICOTTA, PERE E CIOCCOLATO

No, non è un déjà-vu, tranquilli.
Una Crostata di ricotta su CIRCAQUASI esiste già, e quella che sto per proporvi è praticamente la stessa ricetta. Ok, suona come una truffa, ma potrò fare quello che voglio nel mio blog? Certo che si. E posso permettere che voi ignoriate l'accoppiata sublime delle pere e del cioccolato sulla suddetta crostata? Assolutamente no.

Insomma, se scrivo questo post è perché il verbo va diffuso, le scoperte culinarie condivise e le crostate: mangiate. Però prima cucinate. Perciò avete impellente bisogno della mia ricetta, e poi mi ringrazierete, ah! Se mi ringrazierete!

Ingredienti per la pasta frolla:
  • 250 gr di farina 00;
  • 125 gr di burro;
  • 125 gr di zucchero;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 uovo;
  • scorza di 1/2 limone;
  • 1 bustina di vanillina.

Ingredienti per il ripieno:
  • 1/2 kg di ricotta fresca di pecora;
  • 1 uovo;
  • zucchero (la quantità la stabilite voi, in base ai vostri gusti);
  • gocce di cioccolato;
  • 3 pere abbastanza grandi e non troppo mature.

Preparazione:
La pasta frolla. Tagliate il burro ammorbidito a cubetti e strizzatelo con le mani insieme allo zucchero e alla scorza di limone. Aggiungete l'uovo e amalgamate con una forchetta. Nel piano di lavoro setacciate la farina, il sale e la vanillina, versatevi il composto di burro e compattate con le mani fino a formare una palla. Avvolgetela nella pellicola da cucina e mettete in frigo per almeno mezz'ora.
Potete preparare la pasta frolla anche la sera prima, più sta in frigo più si indurisce e meglio verrà la stesura della sfoglia con il mattarello.
Il ripieno. Con una forchetta schiacciate la ricotta e zuccheratela a piacere, ma ricordate: le pere sono già abbastanza zuccherine (si, ok, dipende dalla qualità, ma comunque lo sono) quindi non esagerate con lo zucchero! Aggiungete le gocce di cioccolato e, per ultimo, l'uovo. Mescolate fino a rendere il composto omogeneo.
La crostata. Fate riscaldare il forno a 180°. Stendete la pasta frolla su un foglio di carta forno infarinato. Quando è abbastanza sottile (ma non troppo), spolverizzate di farina e piegatela in quattro. Con questo procedimento potremo facilmente prenderla e adagiarla sullo stampo (possibilmente uno stampo per crostata in silicone). Una volta lì, pian piano riapriremo le quattro parti e le compatteremo sul fondo e sui bordi. Rivestito lo stampo, versatevi la crema di ricotta, livellatela con il dorso di un cucchiaio e decorate con le pere tagliate a fettine sottili lungo la loro lunghezza. Infornate per 20/30 minuti circa, ma controllate costantemente: la frolla dovrà appena dorarsi!
Finita la cottura, sfornate e lasciate raffreddare. Appena raffreddata, capovolgetela e sformatela su un piatto da portata.




Inoltre, se avanza della pasta frolla nessuno vi impedisce, zitti zitti, di stenderla sottile, ricavare dei biscotti con i vostri fantastici stampini Pac-man regalati per il compleanno dai vostri amici a cui piace ironizzare su quanto siate nerd, porre al centro di essi un cucchiaino di nutella e delle nocciole tritate e ricoprirli con altrettante sagome di pasta frolla.
Giusto perché solo con la Crostata rischiavate un calo repentino degli zuccheri...


Nessun commento:

Posta un commento