lunedì 11 marzo 2013

CROSTATA ALLE MANDORLE

Ammettiamolo, io con le crostate sto proprio in fissa. E prima ho fatto quella fragole e kiwi, e poi quella alla ricotta, e poi quella alla ricotta con le pere e il cioccolato, e poi avrete capito che basta che mi diate un po' di pasta frolla e io la farcisco con qualsiasi cosa.
Nella fattispecie, questa volta è toccato alle mandorle, anche se il bello di questa ricetta è che potete utilizzare anche i pistacchi, o un 50 e 50, per un'overdose di frutta secca ultracalorica.
Avete mai assaggiato le paste di mandorla siciliane? Bene, immaginate quella consistenza racchiusa in una crosta di pasta frolla. Adesso ve l'ho fatta venire finalmente l'acquolina in bocca?

Ingredienti per la pasta frolla:
  • 250 gr di farina 00;
  • 125 gr di burro;
  • 125 gr di zucchero;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 uovo;
  • scorza di 1/2 limone;
  • 1 bustina di vanillina.

Ingredienti per il ripieno di mandorle:
  • 300 gr di farina di mandorle, o mandorle tritate finemente, o pistacchi, o entrambi;
  • 150 gr di zucchero;
  • 25 gr di burro sciolto;
  • 1 tuorlo;
  • 5 cucchiai di latte.

Preparazione:
Tagliate il burro ammorbidito a cubetti e strizzatelo con le mani insieme allo zucchero e alla scorza di limone. Aggiungete l'uovo e amalgamate con una forchetta. Nel piano di lavoro setacciate la farina, il sale e la vanillina, versatevi il composto di burro e compattate con le mani fino a formare una palla. Avvolgetela nella pellicola da cucina e mettete in frigo per almeno mezz'ora.
Potete preparare la pasta frolla anche la sera prima, più sta in frigo più si indurisce e meglio verrà la stesura della sfoglia con il mattarello.
Adesso preparate il ripieno, mescolando tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo simile a una crema ben densa.
Fate riscaldare il forno a 180°. Stendete la pasta frolla su un foglio di carta forno infarinato. Quando è abbastanza sottile (ma non troppo), spolverizzate di farina e piegatela in quattro. Con questo procedimento potremo facilmente prenderla e adagiarla sullo stampo (possibilmente uno stampo per crostata in silicone). Una volta lì, pian piano riapriremo le quattro parti e le compatteremo sul fondo e sui bordi.
Versate l'impasto di mandorle dentro la frolla, aiutandovi con il dorso del cucchiaio per stenderlo in modo omogeneo su tutta la base. Se volete, con la pasta frolla in eccesso potete ricavare delle strisce da porre sopra l'impasto per rendere la vostra crostata molto simile a quella di Nonna Papera o delle nonne in generale. Volete strafare? Decorate la griglia ricavata con delle scaglie di mandorla, o delle mandorle intere, o con quello che volete!
Dopo avere ripiegato i bordi della crostata per farli ben aderire con le vostre strisce di frolla, la crostata è pronta per essere infornata. 20/30 minuti sono sufficienti, ma controllate spesso perché la frolla deve appena dorarsi e non scurirsi troppo.
Sfornate, lasciate raffreddare, sformate e... gustate!


1 commento: