mercoledì 27 agosto 2014

TORTA KINDER PINGUÌ

Il Kinder Pinguì: ah! Che invenzione geniale! Secondo solo al Kinder Chocho Fresh nella scala delle porcosità da frigo, non riesco a capire se si divertano a produrne ogni anno di più piccoli o se sono io che devo abbandonare i miei ricordi d'infanzia e rassegnarmi al fatto che fosse solo un'illusione ottica generata dalle mie minuscole mani (però il Winner Taco l'hanno rimpicciolito, è inutile che diciate di no!).

Durante gli anni universitari ho imparato che non si possono avere mezze misure a riguardo: o non ne mangi per mesi, lambendoli con languore a ogni incontro furtivo al banco frigo, o ne ingurgiti in quantità industriali, poiché sai che comprarli con l'auspicio di dilazionarli lungo la settimana si rivelerebbe un atto più che fallimentare: i tuoi coinquilini fanno fuori i peggio biscotti DolciandoDolciando, figuriamoci i Kinder Pinguì!

Ma se vi dicessi che da oggi avete la possibilità di ricreare un verosimile GigaKinder Pinguì direttamente a casa vostra? Ebbene sì signori, dimenticate l'autoprobizionismo e i coinquilini molesti, con questa Torta Kinder Pinguì sazierete le vostre voglie più del dovuto così che la vostra autonomia di zuccheri incrementi almeno del 50%!
Correte a comprare gli ingredienti, dunque: si parte! 

Ingredienti per il pan di spagna:
  • 150 gr di zucchero;
  • 50 gr di farina;
  • 15 gr di cacao amaro in polvere;
  • 4 uova;
  • un pizzico di sale;
  • qualche goccia di rum;
Ingredienti per il ripieno:
  • 500 g di mascarpone;
  • 250 ml di panna da montare;
  • 80 g di zucchero a velo;
  • 80 g di cioccolato fondente;
  • 1 fialetta di aroma alla vaniglia;
Ingredienti per la glassa:
  • 150 g di cioccolato fondente;
  • 150 ml di panna da montare liquida.

Preparazione:
Innanzitutto prepariamo il pan di spagna.
Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi con un pizzico di sale. 
In un'altra ciotola battete i tuorli con lo zucchero. Setacciatevi poi la farina e il cacao, aggiungete le gocce di rum e mescolate.
Non preoccupatevi se l'impasto vi sembrerà un po' duro e appiccicoso, ora si sistema tutto!
Incorporatevi gli albumi montati a neve poco per volta e mescolando RIGOROSAMENTE dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno, sennò gli albumi si smontano e addio torta pinguì.
Bagnate e strizzate bene un foglio di carta da forno e foderatevi una teglia rotonda dal diametro di 22 cm. Versatevi il composto, coprite con un foglio di carta d'alluminio e infornate a 200° per una ventina di minuti. Controllate la cottura con uno stuzzicadenti e sfornate, lasciando raffreddare.

Poi è il turno del disco di cioccolato
Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, versandolo poi su un foglio di carta forno. Create un disco della stessa circonferenza della vostra tortiera con l'utilizzo di una spatola e mettete il foglio di carta forno in frigorifero per almeno 30 minuti circa, il tempo necessario per solidificarsi. 

Adesso prepariamo il ripieno
Montate la panna ben fredda in una ciotola e mettete da parte. In un'altra ciotola montate il mascarpone insieme allo zucchero a velo e alla vaniglia; unite poi la panna, mescolando delicatamente fino ad amalgamarla del tutto.

Farciamo!
Estraete il disco di cioccolato dal frigo, staccandolo delicatamente dalla carta forno.
Tagliate a metà il pan di spagna, spalmatevi sopra metà del ripieno, poggiatevi il disco di cioccolato e versatevi l’altra metà del ripieno rimasta. Coprite con il secondo disco di pan di spagna e premete leggermente per compattare il tutto. Ponete in frigorifero per qualche ora.

Glassa time
Mentre la torta si rassoda in frigo, portate quasi a bollore la panna da montare liquida in un pentolino, aggiungendo poi il cioccolato fondente e mescolando fino a farlo sciogliere del tutto. Fate raffreddare e rapprendere per qualche minuto.
Versate la glassa sulla torta fino a ricoprirla interamente, aiutandovi con una spatola per spalmarla in modo omogeneo. Fate raffreddare e riponete in frigo per un'altra oretta.

La vostra Torta Kinder Pinguì è pronta!





Mi scuso per la qualità non eccelsa delle foto ma, come potrete notare, non ho avuto molto tempo. E poi non sono una photographer.

Nessun commento:

Posta un commento