Quando capisci cosa vuoi diventare da grande? E soprattutto: come lo capisci?
Credo che una risposta universale non esista. C’è chi se lo sente sin da bambino, dicono, e chi afferma di non averlo ancora scoperto.

Per me la “rivelazione” è arrivata quasi per caso. Per istinto avevo frequentato Scienze della Comunicazione e sempre per istinto avevo deciso che la specialistica non sarebbe stata nello stesso ambito ma in Grafica Editoriale. E poi il corso in pubblicità e copywriting, l’esame in web design, lo stage in un’agenzia pubblicitaria, il mio primo blog… passo dopo passo mi stavo avvicinando a quello che sarebbe diventato il mio lavoro: il copywriting!

L’istinto, però, non basta. Per imparare l’ABC del copywriting bisogna documentarsi tantissimo, e non solo in rete: ecco perché ti propongo i libri che devi assolutamente leggere se vuoi diventare un copywriter. Per non spaventarti ne ho selezionati 3, a mio avviso “gli imperdibili”: buona lettura!

1. La parola immaginata. Teoria, tecnica e pratica del lavoro di copywriter.

È il primo libro che abbia mai letto sull’argomento e quello che mi ha letteralmente aperto un mondo. Partendo dall’esperienza di un mito del copywriting come Annamaria Testa, La parola immaginata spiega in modo immediato ma al tempo stesso approfondito le tecniche e le best practice che devi conoscere se credi che quello del copywriter possa essere il tuo mestiere. Dalle figure retoriche alla ricetta di un claim perfetto fino alle campagne della stessa Testa che hanno fatto la storia della pubblicità, questo libro è un must to have per chiunque voglia avvicinarsi al mestiere del pubblicitario.

Aspirante copywriter? Ecco 3 libri per te

buy2._V196594713_

2. Il mestiere di scrivere. Le parole al lavoro, tra carta e web.

Cosa ci si aspetta, oggi, da un copywriter? Bella domanda. Gli annunci di lavoro che vedrai in giro sono i più diversi, perché in fondo ogni agenzia di comunicazione si aspetta da un copywriter cose diverse. Mi spiego meglio: ti capiterà di trovare annunci che richiedono un’abilità nella scrittura pubblicitaria tradizionale (i famosi “above the line” e “below the line” ti dicono nulla?) e altri che richiedono conoscenze tanto nell’offline quanto nell’online. Chi scrive di professione, infatti, non può ignorare che il web sia diventato un mezzo di comunicazione efficace tanto quanto i cartelloni pubblicitari e le brochure: ecco perché bisogna documentarsi sui diversi aspetti del mondo della scrittura e come questa si declini attraverso i vari canali. Che sia una mail, una brochure, un claim o un blog, se vuoi diventare un copywriter devi saper portare a termine il tuo lavoro senza entrare nel panico. E Il mestiere di scrivere di Luisa Carrada fa proprio al caso tuo!

ps: Il mestiere di scrivere è anche un bellissimo blog che ti consiglio di seguire per non perderti neanche un aggiornamento!

Aspirante copywriter? Ecco 3 libri per te

buy2._V196594713_

3. Minuti scritti. 12 esercizi di pensiero e scrittura.

A questo punto si è capito che sono una fan sfegatata di Annamaria testa, vero? Ma dopo tanta teoria bisogna fare un bel break e impiegare la mente e la penna nella pratica e Minuti scritti è un ottimo modo per iniziare: una ginnastica per le idee, una palestra per la parola per chiunque voglia diventare copywriter e anche per chi vuole imparare a scrivere correttamente raggiungendo i propri obiettivi. Io l’ho trovato piacevole e stimolante, una piccola guida per la scrittura creativa da seguire passo dopo passo per mettersi alla prova.

Aspirante copywriter? Ecco 3 libri per te

buy2._V196594713_

 

Piaciuto il post? Iscriviti alla newsletter per non perderti neanche una news su design, pubblicità e tanto altro: prometto che non ti rompo e ti scrivo solo di lunedì 😉