Pochi di noi hanno la fortuna di viaggiare per il mondo. Certo, l’enorme quantità di foto online provenienti da ogni dove possono in parte sopperire a questa mancanza. Ma gli odori, quella è tutta un’altra storia. Gli odori delle città sono appannaggio dei soli turisti. Il resto di noi non può che accontentarsi di immaginarli. Almeno fino a oggi.

La compagnia ferroviaria Thalys ha deciso di offrire a tutti la possibilità di “viaggiare” in modo non convenzionale. Con l’installazione temporanea Scents of the City, infatti, l’azienda ha reinventato la geografia delle città, raccontandole attraverso quegli odori tipici che solo chi le ha visitate dal vivo potrebbe riconoscere.

Scents of the City, l’installazione pop-up per viaggiare attraverso gli odori

Scents of the City: il turismo è non convenzionale

Comparsa all’interno di una galleria d’arte di Bruxelles, Scents of the City propone ben 752 boccette contenenti le fragranze provenienti da Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Colonia. Tutte mete servite dalla Thalys, tutte caratterizzate dai loro odori inconfondibili. Come l’invitante aroma di una vera colazione francese, o l’inconsueto profumo del lattice del Sex Museum di Amsterdam!

Scents of the City, l’installazione pop-up per viaggiare attraverso gli odori

Ma Scents of the City non è solo un piacere per l’olfatto. Gli odori sono incapsulati dentro boccette di design accostate tra loro secondo una successione non lasciata al caso. Osservando da lontano l’installazione, infatti, sembra quasi di poter seguire il movimento di un treno in velocità!

Come se non fosse abbastanza per i nostri sensi, l’operazione si conclude con un film di Andersoniana suggestione che ripercorre il viaggio di un esploratore attraverso i profumi che incontra. Fortuna che le vacanze non sono poi così lontane!