Non c’è trucco non c’è inganno. O forse sì? Nel progetto del designer Anthony Guex la creatività non è certo un’illusione, nonostante The Illusionist sia proprio il titolo di questo originalissimo packaging.

Prendendo ispirazione proprio dai giochi di prestigio di maghi e illusionisti, Anthony ha progettato un involucro creativo e sostenibile per un vasetto di marmellata. Anche se il trucco è proprio qui: i vasetti in realtà sono due, come possiamo scoprire letteralmente “segando” in due il packaging di cartone con l’apposito seghetto in dotazione.

E siccome del pack non si butta via niente, il seghetto può essere riutilizzato, tagliato in due, come etichetta da apporre ai vasetti. Insomma un modo davvero innovativo per proteggere il prodotto e al tempo stesso presentarlo al pubblico in modo ammiccante e ironico. Il tutto con una progettazione semplice, ecologica e dai costi di produzione contenuti.

Ricordi gli 8 consigli per la progettazione di un packaging efficace? Bene, The Illusionist sembra proprio avere seguito alla lettera la guida, anche se forse manca ancora un pizzico di storytelling che tuttavia potrebbe essere integrato con qualche piccolo accorgimento (sfruttando la superficie dell’involucro, per esempio, o prevedendo una piccola brochure all’interno).

Insomma, anche se quello di Anthony è solo un progetto ha tutte le carte in regola per raggiungere gli scaffali. E io non vedo l’ora!

The illusionist: il packaging che è anche un gioco di prestigio

The illusionist: il packaging che è anche un gioco di prestigio

The illusionist: il packaging che è anche un gioco di prestigio

The illusionist: il packaging che è anche un gioco di prestigio

Fonte: Packaging Uqam.

 

Piaciuto il post? Iscriviti alla newsletter per non perderti neanche una news su design, pubblicità e tanto altro: prometto che non ti rompo e ti scrivo solo di lunedì 😉